Post

Review: John Ruskin: The Later Years

Immagine
John Ruskin: The Later Years by Tim Hilton
My rating: 4 of 5 stars

This morning, John Ruskin (1819-1900) English author and art critic, went into his garden very early ....

He was born in London. His "Modern Painters" in 5 volumes was issued over a period of many years. He helped to establish the Pre-Raphealites. Other notable works include "The Seven Lamps of Architecture", "The Stones of Venice" and "Praeterita". "Unto His Last" develops his views on social problems, and he tried to use his wealth for education. Ruskin College at Oxford is named after him.

"I went into my garden at half-past six on the morning of April 21, 1870, to think over the final order of these examples for you. The air was perfectly calm, the sunlight pure, and falling on the grass through thickets of the standard peach (which had bloomed that year perfectly), and of plum and pear trees, in their first showers of fresh silver, looking more like much-broke…

Review: Past Masters: The Best Of History Today

Immagine
Past Masters: The Best Of History Today by Daniel Snowman
My rating: 4 of 5 stars

In the beginning somebody asked: “Is it possible to know everything?”. Now, this question has split into two : “When did it become impossible to know everything? Is it true that nowadays it has become impossible to know all?”

When in April 1952, Alan Lodge and Peter Quennel, both founders of “History Today” the well-known monthly magazine, wrote the presentation article, they expected the answer from their readers. After more than fifty years, now that they have left this world, and I suppose do know everything, we are all left waiting for an answer.

To be honest, their question was deeper and larger. They asked: “When did it become impossible for an educated man to grasp, at least in its broader and more general outlines, the entire extent of European learning?”. They were acting not only as “educated men”, but also like Europeans. Today, this identity would be rather restricted and limited in a world…

Review: Adolf Hitler: A Life From Beginning to End

Immagine
Adolf Hitler: A Life From Beginning to End by Hourly History
My rating: 3 of 5 stars

Paraphrasing the Bard on today’s date, we might ask: “what’s in a name?” and “what’s in a date?” In terms of world history, it would be hard to compete with April 20 for the title of “Worst Day of the Year”. Pre-modern people believed in the alignment of the stars and planets being responsible for mankind's collective fate. For example, in Shakespeare's "King Lear," feeling that something is amiss, Gloucester says, "These late eclipses in the sun and moon portend no good to us." He wasn't talking about April 20, but he easily could have been. Same for T.S. Eliot when he called April "the cruelest month." On what might otherwise be a fine spring day, it certainly seems that way. Most infamously, today is the birthday of Adolf Hitler, who arrived into this world, much to its eventual chagrin, on April 20, 1889.

At 6:30 p.m. on the evening of April 20, 1889, he …

Review: Lays of Ancient Rome

Immagine
Lays of Ancient Rome by Thomas Babington Macaulay
My rating: 4 of 5 stars

Believe it or not the epigram “Rome was not built in a day”, meaning that some things cannot be done at once, but require time and patience, was not coined by Romans. As a matter of fact it first appeared in England in John Heywood’s “A Dialogue Containing the Number in Effect of All the Proverbes in the English Tongue” (1546). It was also used in “Don Quixote” (1605) by Miguel de Cervantes. Nowadays modern Romans usually do as they like, and do not expect others do as they do.

The same story of Romulus and Remus is just a story which says that they founded on this day Rome. Read what a famous English historian wrote in his “Lays of Ancient Rome”, a collection of narrative poems, or lays: Thomas Babington Macaulay. Four of these recount heroic episodes from early Roman history with strong dramatic and tragic themes, giving the collection its name. The Lays were composed by Macaulay in his thirties, during his s…

Quid est homo?

Immagine
Giovanni Leone Sempronio o Semproni (Urbino, 1603 - Urbino, 1646) è stato un poeta, scrittore e letterato italiano. Studiò legge a Bologna, ove frequentò l'Accademia della Notte, assumendo il nome di Vigilante. Ritornato nella città natale, entrò a far parte dell'Accademia degli Assorditi di Urbino, col nome accademico di Fuggitivo. Oltre a una raccolta di sonetti, pubblicati inizialmente nel 1633 e poi in edizione accresciuta nel 1648, vicini agli stilemi di Giovan Battista Marino, e ad alcune rime, compose il poema Boemondo, pubblicato postumo, nel quale agiscono i personaggi della Gerusalemme liberata del Tasso, e la tragedia Il conte Ugolino, ispirata al noto episodio descritto nel canto XXXIII dell'Inferno dantesco.

QUID EST HOMO? Giovan Leone Sempronio
Oh Dio, che cosa è l’uom? L’uom è pittura di fugaci colori ornata e cinta, che in poca tela e in fragil lin dipinta tosto si rompe, e tosto fassi oscura.
O Dio, che cosa è l’uom? L’uom è figura dal tempo e de l’età corrotta e …

Dreams in literature - I sogni in letteratura

Immagine
Dreams are often the subject of novels; the key to a character’s deeper promptings; the means by which an author sets a tone or creates a theme underlying his or her fiction, or expresses an intangible poetic concept. Take a peek at how dreams appear in literature….
“When Gregor Samsa woke up one morning from unsettling dreams, he found himself changed in his bed into a monstrous vermin. He was lying on his back as hard as armor plate, and when he lifted his head a little, he saw his vaulted brown belly, sectioned by arch-shaped ribs, to whose dome the cover, about to slide off completely, could barely cling. His many legs pitiifully thin compared with the size of the rest of him, were waving helplessly before his eyes. “What’s happened to me?” he thought. IT WAS NO DREAM.”Franz Kafka, Metamorphosis.
“I dreamed I had a child, and even in the dream I saw it was my life, and it was an idiot, and I ran away. But it always crept on to my lap again, clutched at my clothes. Until I thought, i…

Quando avrò 111 anni ...

Immagine
Ho appena scaricato in formato Kindle il libro la cui copertina vedete qui accanto. Mega Tech, un titolo che parla da sè, non c'è bisogno che io vi spieghi il senso. Si tratta di tecnologia, per giunta mega. Niente di inglese, ovviamente. Contrariamente a quanti possano pensare chi detesta gli anglicismi, sono due termini entrambi di origine greca. 
Tecnologia alla grande, per dirla in maniera semplice ed attraente. Di quella che ci sarà nel 2050, così come la vedono scienziati, tecnici ed esperti sotto le insegne del The Economist, il settimanale inglese che ha oltre un secolo e mezzo di vita. Immediatamente sotto questa copertina, vedete quella di un altro libro, con un volto piuttosto sbiadito dal tempo. 
Risale, infatti, ad oltre mezzo secolo fa. E' presente nella mia biblioteca cartacea e digitale qui al link. Come potete leggere nei commenti ho scritto che il libro porta questa data: "London 9 ottobre 1962. Mezzo secolo fa ... un libro da rileggere ...". Ed è ven…

L'Universo in versi

Immagine
"Evoluzione.  Siamo superstiti di eventi immensurabili,  scagliati su terra ignota,  piccoli, umidi miracoli senza guida,  destinati soltanto al cambiamento"  (Rebecca Elson)

Vorrei tanto essere a Brooklyn per questo evento che si rifa alla poesia che "purifica". Tutto nasce, infatti, da una frase di J. F. Kennedy il quale disse “When power corrupts, poetry cleanses”, "Quando il potere corrompe, la poesia purifica". Una frase famosa detta dallo scomparso Presidente  in occasione di una cerimonia in onore del poeta americano Robert Frost. 
"Se l'arte deve alimentare le radici della nostra cultura, la nostra società deve permettere all'artista di esprimersi liberamente in maniera da poter seguire la sua visione dovunque questa lo conduca. Non dobbiamo mai dimenticare che l'arte non è una forma di propaganda, ma una forma di verità". 
A distanza di quasi mezzo secolo da queste parole, in una realtà che vede le arti, la scienza e la cultura sott…

Tirare le somme ...

Immagine
Non sembri banale il titolo di questo post: "tirare le somme". Ognuno di noi dovrebbe tirarle, cioè dovrebbe arrivare ad una conclusione, a sintetizzare, ad agire. Un'operazione che andrebbe fatta alla fine di ogni giorno. Non soltanto per il lavoro che si fa, i rapporti che si hanno, gli impegni che affrontiamo, le azioni che si compiono, i risultati che si ottengono, le decisioni da prendere. 
Tutto ciò per modulare le azioni, verificare i risultati, promuovere nuove idee, aggiustare i comportamenti. Insomma crescere, ricercare il "senso" di quello che pensiamo, facciamo e otteniamo ogni giorno sì, ma anche in tempi più allargati fino alla fine della giornata terrena.
E' diverso tempo ormai che scrivo, e lo faccio per capire quello che penso. E così, di articolo in articolo, di post in post, questa volta ho deciso di tirare le somme con me stesso e con gli altri su quello che ho finora imparato. Fermo restando che la lezione della vita non finisce mai. Ecco…

Review: Cooperatores Veritatis. Scritti in onore del Papa Emerito Benedetto XVI per il 90° compleanno-Tributes to Pope emeritus Benedict XVI on his 90th birthday. Ediz. bilingue

Immagine
Cooperatores Veritatis. Scritti in onore del Papa Emerito Benedetto XVI per il 90° compleanno-Tributes to Pope emeritus Benedict XVI on his 90th birthday. Ediz. bilingue by P. Azzaro
My rating: 5 of 5 stars

As a popular saying goes “dates are made to celebrate”. Sometimes when they arrive, they are appropriate and meaningful. It is the case with the Pope Emeritus Benedictus XVI whose birthday occurs today, Easter Day, being April 16 his birthday date. On that day in 1927, it was Holy Saturday, that very morning he was also baptized. On April 6 last, in Rome, a new book was presented dedicated to the life’s work of Pope Emeritus Benedict XVI at the “Institutum Patristicum Augustinianum”. Interest in the retired Pope shows no sign of slowing down as his essential contributions to the Church and theology continue to be relevant today.

Three new biographies on the German Pontiff have been published in Italy this week alone. Three collections of essays by the pope emeritus are also in the …

Verso Nord - Verso Sud

Immagine
Due immagini, due direzioni, nord, sud,  monti e valle, portano al mare.  La Valle del Sarno, la Valle di Tramonti,  il golfo di Catellammare ed il Vesuvio,  Maiori e la Costa d'Amalfi.

"Quid est Veritas?" Una rivelazione ...

Immagine
L'allegoria, di sapore rinascimentale, raffigura la Verità, personificata dalla fanciulla che tiene uno specchio e il disco solare della Ragione, sdraiata sulle nubi al fianco del vecchio Tempo, un Kronos di mitologica memoria, alato, con la falce poggiata poco più in là, una palma che allude alla verità e la clessidra che Tiepolo gli fa portare via da uno dei putti sulla sinistra. Oltre il globo terracqueo è, infine, rappresentata la Menzogna. La grande tela, dipinta alla metà degli anni quaranta del Settecento, venne richiesta al pittore veneziano per decorare il soffitto di una sala in una delle proprietà della famiglia Cordellina (villa di Montecchio Maggiore, palazzo in stradella Piancoli a Vicenza o palazzo in campo San Maurizio a Venezia).
Tra i miei appunti digitali ho trovato questi due testi che evidentemente avevo registrato, accostando il pensiero del filosofo bulgaro a quello del bardo inglese sul tema della verità. Rileggendo i due brani scopro che non è soltanto ques…

Una strada che porti da qualche parte

Immagine
Una strada che porti da qualche parte. E' il titolo di questo libro con il sottotitolo: "la rivolta populista e il futuro della politica". Un libro tutto inglese, nel senso che del pragamatismo fa la sua filosofia. Non può essere diversamente, quella è l'isola, anzi "le isole britanniche", dove la parola "pragma" sembra sia nata, anche se è di origine greca: πρᾶγμα "una cosa fatta, un dato di fatto". 
La tesi di questo libro è interessante. L'autore sostiene che la società moderna è divisa in due grandi gruppi: gli "Anywhere", i "Dovunque", persone con un buon livello di istruzione che abbracciano la mobilità e si trovano a loro agio nel mondo fluido contemporaneo, e i "Somewhere", i "Da qualche parte", generalmente meno istruiti, radicati in un posto e che enfatizzano valori come la sicurezza e l'attaccamento a un gruppo. 
La politica finora è stata dominata dagli "Anywhere" e ha f…